Wednesday, Apr. 26, 2017

Cannigione dal fascino tradizionale

Written By:

|

20/05/2014

|

Posted In:

Cannigione dal fascino tradizionale

Cannigione il luogo dei canneti, sì, questo significa il nome di questa bella località, all’interno del Golfo di Arzachena, le canne la fanno da padrone, ondeggiano e fischiano al vento. Cannigione, prima che arrivasse il turismo, era un piccolo villaggio di pescatori, e ancora oggi ne conserva le peculiarità, era  anche il porto naturale dove ci si imbarcava per raggiungere la Maddalena. Oggi, alla stessa banchina, sono attraccati velieri eleganti, motoscafi e piccole barche, il porto dei pescatori è divenuto un attrezzatissimo porto turistico. Il villaggio, è un tipico villaggio della Gallura, che si sviluppa intorno alla chiesa, protraendosi per il lungo. Cannigione è un vero e proprio paese, con una sua identità, abitato e vissuto anche nella stagione invernale, oltre alle meravigliose spiagge, è da visitare la zona archeologica, ricca e importante, risalente a parecchie  migliaia di anni prima della venuta di Cristo. Tra le strutture più antiche troviamo:  i Nuraghi, le Tombe dei Giganti, mentre più recenti sono gli Stazzi e li Conchi

  • Caratteristiche delle spiagge e del territorio.

Il Golfo di Arzachena è così profondo da sembrare un fiordo, queste caratteristiche insenature si chiamano Rias e sono tipiche della frastagliata costa gallurese, sono valli scavate, nell’antichità, dal fiume e poi invase dal mare. Cannigione si trova sul fondo dell’insenatura, leggermente a ovest, il suo porto è da sempre molto funzionale e attrezzato. Adiacente al paese, si apre uno stagno, di discreta misura, dove confluiscono molti ruscelli, formato dalla forza del Grecale e agevolato dalla struttura profonda della baia. La fauna e la flora sono ricchissime di specie rare e protette. Fanno capo al villaggio di Cannigione, molte spiagge meravigliose, con una rena chiara e fine, il fondale è basso e leggermente degradante, talmente trasparente da poter offrire uno spettacolo unico di creature marine, molluschi pesci e crostacei da ammirare immergendosi con maschera e pinne ed esplorando i gruppi rocciosi di granito. Tra queste spiagge  ricordiamo: la spiaggia di La Conia, circondata da una bella ed ombrosa pineta, le spiagge Mannena e Barca Bruciata, l’Uticeddu e la famosa  spiaggia de Le Salinecon i resti dello stabilimento estrattivo del sale.

  • Intrattenimento notturno e divertimento

Cannigione  ha molto da offrire al turista che cerca, oltre alla bellezza della natura, al mare cristallino e alle spiagge di velluto, anche il divertimento, infatti vanta locali e bar alla moda, con arredi colorati e divertenti, oppure in stile minimal, sofisticati ed molto glam. Si può scegliere se trascorrere la serata in modo tranquillo, passeggiando sul bel lungomare, tirare l’ora di cena con un aperitivo e il dopocena con un gelato. Ma per quelli “ la notte è sempre giovane”, in zona, ci  sono molte discoteche, le più famose della Costa Smeralda. Sul lungomare si trova il Reggae Pub, un disco-pub, molto particolare, infatti qui si può trovare di tutto, l’ambiente è molto giovane e spesso si organizzano feste a tema con musica live.

  • Cibo e prodotti tipici

L’artigianato della Gallura e perciò di Cannigione, è quello tipico sardo, con la lavorazione del corallo, della filigrana in ora e argento, del sughero, del legno e della pelle, i manufatti sono sempre molto caratteristici ed apprezzati dai turisti. La cucina è “povera” ma molto saporita e ricca di profumi, tra i piatti da ricordare troviamo Zuppa Guata, Li Pulilgioni (ravioli di ricotta e formaggio), Li Fiuritti (tagliatelle fatte a mano) e Li Chiusoni, gnochetti dalla forma strana. Per le carni sono immancabili sulle tavole: l’ agnello, il capretto, il  porcetto di latte e ovviamente il pesce, il tutto insaporito dalle erbe spontanee. Tipici i dolci a base di formaggio, mandorle, mosto e miele, come tutti Li Papassini, Li Casgiatini (ripieni di ricotta e formaggio) e Li Acciuleddi, tra i vini spiccano il Vermentino e un ottimo Moscato dolce. I piatti di pesce, risentono certamente dell’influenza delle dominazioni, e possiamo ritrovare i sapori più antichi, della civiltà nuragica-fenicia, quelli genovesi-pisani e ancora quelli catalani.

  • Dove alloggiare per rimanere in zona

Per alloggiare nella zona di Cannigione, non vi sono problemi, è ben servita da Hotel e Villaggi, inoltre vi è una buona offerta di alloggi in locazione.

  • Come Raggiungere (in auto, Nave, Aereo)

Come tutte le località della Sardegna, Cannigione si deve raggiungere in nave o in aereo, facendo scalo ad Olbia, da qui si può usufruire del servizio di pullman che collega tutte le località della Costa Smeralda, oppure servirsi del servizio di taxi. Se si dispone di un mezzo proprio, si deve imboccare  la S.S. 125 in direzione Arzachena-Costa Smeralda, fino ad incontrare il bivio per Cannigione, poi si svolta a destra e proseguire per circa 6 km.

  • Come spostarsi  in zona

La zona di Cannigione è servita dai mezzi pubblici, ma come per molte altre località sarde, avere a disposizione un mezzo proprio, auto, moto, quad, significa poter apprezzare angoli segreti e suggestivi, è ormai noto che vi sono spiagge o luoghi interni di una bellezza mozzafiato, ma che si scoprono quasi per caso, e questo è possibile solo se si viaggia con il proprio mezzo. Anche dal mare è possibile approdare a calette, altrimenti irraggiungibili, per questo vi sono molte possibilità di affittare piccole imbarcazioni o di usufruire di minicrociere organizzate, che consento di visitare l’arcipelago della Maddalena, o di spingersi verso sud, per visitare le grotte del Golfo di Orosei.

Share This Article

Spiagge Correlate e Vicine

San Teodoro perla della Gallura
Baja Sardinia nel cuore della costa Smeralda
Golfo di Orosei

About Author

Ci sei stato? Lascia un commento..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.