Sunday, Nov. 19, 2017

Baja Sardinia nel cuore della costa Smeralda

Written By:

|

20/05/2014

|

Posted In:

Baja Sardinia nel cuore della costa Smeralda

Baia Sardinia è una delle località più conosciute della Costa Smeralda, la sua nascita è davvero molto recente, infatti risale al 1961, quando l’artista-imprenditore Domenico Gentili, acquistò un terreno a Cala Battistoni, e iniziò a costruirvi un villaggio turistico, ribattezzandola Baja Sardinia. Il primo hotel del posto, fu un forte militare, risalente alla prima guerra mondiale,  fu ristrutturato, e  venne chiamato Tuf Tuf Hotel, dal rumore che facevano le auto d’epoca, portate dall’imprenditore, per arrivare al vecchio forte. In seguito vide la luce “ il Pappagallo”, il primo ristorante di Baja Sardinia, che accoglieva gli ospiti con un vero pappagallo di nome Oreste, divenuto la mascotte del locale. Baia Sardinia, sorge sul territorio di Arzachena, che si sviluppò intorno al 1700, e il nome sembra che derivi dal  incredibile azzurro del suo cielo. Ma i primi insediamenti umani, sono da collocare nel  V millennio a. C., e sono  legati alle culture del megalitismo, a cui si ricollega il fenomeno detto “Cultura di Arzachena”. Sul territorio fu molto significativa la presenza dei romani, ne rimangono molte testimonianze, tra cui il “Turibulum Minus”, una sorta di stazione, citata nel “Itinerarium Antoniniano”, un specie di carta stradale dell’Impero Romano.  Il dialetto che si parla a Baja Sardinia è quello gallurese, simile a quello parlato nel sud della Corsica, questo è dovuto alla presenza di pastori corsi, nel  diciassettesimo  secolo.

  • Caratteristiche delle spiagge e del territorio.

Baja Sardinia forma un meraviglioso ventaglio sulla costa, proprio davanti all’Arcipelago della Maddalena, le sue acque sono cristalline e la spiaggia è formata da una rena finissima e candida, dista circa 4 km da Porto Cervo. Sicuramente Baja Sardina offre uno spettacolo davvero magico, il colore del mare varia dal blu all’azzurro, passando per varie tonalità di turchese, le spiagge sono chiare, abbaglianti, tutte circondate dalla macchia mediterranea e dalle pinete. Siamo nel cuore della Costa Smeralda, arrivando dal mare colpiscono i graniti cesellati dal vento , che le fanno da cornice naturale. Nei dintorni, la natura è solitaria e selvaggia, il mare è poco profondo, incredibilmente limpido, la sabbia vira al rosato, per la presenza di sassolini di granito, è impossibile rimanere indifferenti di fronte a tale spettacolo della natura.

  • Intrattenimento notturno e divertimento

Baja Sardinia, vista la sua posizione strategica, riesce a coniugare la pace e la tranquillità con il giusto divertimento, vi sono alcuni locali storici come il Ritual, una discoteca di lunga data, forse la più esclusiva della Costa Smeralda, scavata nella roccia, è un gioiello d’architettura, tra la grotta e il castello, vi sono passati centinaia di vip, e ancora è sempre molto ben frequentata. Tra i ristoranti va nominato il “Mamma Orsa”, situato sul porto, i suoi interni sono famosi, musica dal vivo e ottimi piatti. All’interno, nelle vicinanze di Arzachena, il Peyote è il locale perfetto per chi ama la cucina messicana, cene e balli di fuoco, spesso l’ingresso è blindato per la presenza di numerosi vip.

  • Cibo e prodotti tipici

I piatti tipici, della cucina di Baja Sardinia, sono quelli della cucina Gallurese, tra questi si cucina molto pesce e crostacei, i formaggi di pecora sono sempre sulle tavole, come i piatti di pasta di grano, non mancano i dolci a base di mandorle e le Seadas, il cui nome deriva dalla parola dialettale “seu” cioè “sego”, e ricorda la brillantezza che il miele di corbezzolo dona a questo piatto, molto apprezzabili sono i salumi e le carni del territorio. Non mancano i vini: il Carignano, il Cagnulati di Alghero, e il conosciutissimo Cannonau.

  • Dove alloggiare per rimanere in zona

Nella zona di Baja Sardinia, sono presenti numerosi Hotel e Villaggi turistici esclusivi, ma si trovano anche sistemazioni più alla portata di tutti, come B&B e case in affitto, magari proprio affianco della villa di qualche vip. Le dimore sono immerse nel verde e arrivando si ha la sensazione che non ci siano né  abitazioni e né strutture alberghiere, l’integrazione è davvero ottima.

  • Come Raggiungere

Per raggiungere Baja Sardinia dalla terra ferma, i mezzi più comodi sono l’aereo e il traghetto, entrambe arrivano ad Olbia, poi ci si dirige verso nord, in direzione di Golfo Aranci, s’imbocca la strada provinciale 113 e poi la 162.

  • Come spostarsi  in zona

Il modo più comodo per muoversi nella zona di Baja Sardinia è certamente un’auto, anche piccola, magari noleggiata all’aeroporto o al porto di Olbia, nella bella stagione anche le moto e i quad sono molto indicati, il servizio di trasporto pubblico della Sardegna è efficiente, ma certamente vi sono località difficilmente raggiungibili senza un mezzo proprio. Inoltre vi sono spiagge e calette a cui si accede  solo dal mare, per questo sono numerose le aziende che offrono il  servizio di noleggio imbarcazioni con o senza personale a bordo, vi sono anche molte mini crociere che consentono di visitare le isole dell’Arcipelago della Maddalena.

 

LE PIÙ BELLE SPIAGGE DELLA SARDEGNA ZONA DELLA COSTA SMERALDA, BAIA SARDINIA, CANNIGIONE

Share This Article

Spiagge Correlate e Vicine

San Teodoro perla della Gallura
Cannigione dal fascino tradizionale
Golfo di Orosei

About Author

Ci sei stato? Lascia un commento..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.